Open Data: ecco cosa vogliamo


Il movimento italiano per l’Open Data ha fatto tanta strada nel corso degli ultimi dodici mesi: la liberazione dei dati pubblici è finalmente diventato un tema dell’agenda governativa a tutti i livelli (statale, regionale e locale) ed è uscito dalla cerchia dei “soliti noti” e degli addetti ai lavori.
Ma siamo solo all’inizio: molte resistenze devono essere superate, tanti decisori vanno convinti dei benefici che l’Open Data può avere in termini di incremento di efficienza delle amministrazioni e miglioramento della qualità della vita di cittadini e imprese.

Ho provato a spiegare a cosa serve la liberazione dei dati pubblici nel corso di un breve intervento tenuto nel durante Happy Birthday Web, la manifestazione tenutasi a Roma lo scorso 14 novembre in cui ho lanciato Apps4Italy il contest italiano sui dati pubblici che si è ufficialmente aperto il 20 novembre 2011 e chiuderà il 10 febbraio 2012.

Buona visione 🙂

Salvo dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza CC BY-NC 4.0 | Privacy policy
Designed by Lago digitale