OGP 2012: perchè sono venuto in Brasile


Anche se sono dall’altro capo del Mondo, il telefono continua a squillare. Non tutti i miei amici e clienti sanno della mia trasferta brasiliana e alcuni mi chiedono “Che cosa c’è di così importante in Brasile?“.
Riccardo Luna mi ha chiesto di scriverlo per CheFuturo in un pezzo che trovate qui: http://www.chefuturo.it/2012/04/la-democrazia-rinasce-oggi-in-brasile-litalia-invece-dorme/

Spero non sembri un’analisi troppo disfattista, non lo vuole essere. Tuttavia, le discussioni fatte negli ultimi giorni con gli amici Stefano, Francesca, Salvatore e Gigi hanno confermato il convincimento per cui, anche in Italia, dopo il momento delle parole è arrivato quello dei fatti.

Buona lettura 🙂

Untitled

Un pensiero su “OGP 2012: perchè sono venuto in Brasile

  1. Ciao Ti riporto il commento al tuo articolo sulla rivista Che Futuro che ti ho scritto il 18 04 12. Mi piacerebbe approfondire l’argomento anche con una picola intervista sul mio Blog se sei d’accordo, anche per divulgare maggiormente l’argomento. Grazie.
    Articolo interessante. La troppa distanza che c’è tra politica e cittadini è probabilmente un risultato di una mancanza di Open Government. Una buona pianificazione della politica e dello Stato in procedure ed istituzioni è necessaria, ed ancora prima è necessaria la loro buona gestione, unitamente alla partecipazione ed al controllo, ed all’ascolto dei cittadini. Forse è quello di cui si inizia a parlare adesso in Italia, di trasparenza e controllo di bilancio dei partiti, a causa sopratutto degli scandali e degli sprechi e della crisi che ha scoperchiato problematiche nascoste sulle quali il cittadino non è più disposto a passarci sopra. Concordo con Einstein sul fatto del lato positivo della crisi. Purtroppo l’uomo migliora solo quando è strettamente necessario. Mentalità politiche ed economiche dovranno cambiare. Ma oltre a questo se ci sarà l’impostazione che prevede l’Open Government potrebbe essere un fatto certamente positivo. È un argomento che vorrei approfondire. Angela Pensword

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvo dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza CC BY-NC 4.0 | Privacy policy
Designed by Lago digitale