10 Febbraio 2012 E-government Social Networks

Social Media nella PA: basta poco, che ce vo’?


Mentre il “processo telematico” è impantanato in eterne sperimentazioni e infinite transizioni, “dal basso” qualcuno dimostra che le tecnologie possono già essere usate in modo intelligente e utile per la PA e i suoi utenti.
Senza troppi fronzoli, senza autoreferenzialità, senza “analogizzare il digitale”.

Social PA

(Grazie a Pino Campanelli per la segnalazione)

2 commenti su “Social Media nella PA: basta poco, che ce vo’?

  1. Segnalo il successo che sta riscuotendo l’idea del sindaco di Chiusi (SI) di usare il suo profilo FB personale (linkato dalla home del sito istituzionale) per fornire info in tempo reale ai cittadini.

    Stride però il confronto con le news sul sito istituzionale stesso… poco usabile, aggiornato meno frequentemente.

    Cannibalismo o proficua complementarietà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvo dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza CC BY-NC 4.0 | Privacy policy
Designed by Lago digitale