Da LeggiOggi.it – “E se Brunetta avesse ragione?”


Negli scorsi giorni ha fatto molto discutere la proposta del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, On. Renato Brunetta, che ha fornito la sua personalissima ricetta per la semplificazione della burocrazia: l’eliminazione di tutti i certificati, compreso quello c.d. “antimafia”, nei rapporti con le Pubbliche Amministrazioni. Secondo il Ministro, infatti, gli uffici pubblici non dovrebbero più richiedere certificati in cui sono scritte cose che la PA conosce già.
La proposta è stata accolta da un coro di critiche che, concentratesi quasi tutte sulla necessità di non abbandonare le certificazioni antimafia (per evitare di depotenziare la lotta contro la criminalità organizzata), hanno bocciato l’idea del Ministro.
La cosa che desta maggiormente stupore, in verità, è che la proposta di Brunetta sia stata stigmatizzata, senza essere davvero capita.

(Continua a leggere su LeggiOggi.it)

Renato Brunetta

Salvo dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza CC BY-NC 4.0 | Privacy policy
Designed by Lago digitale